In poche parole, ci hai investito troppo

"Ci hai investito troppo", mi ha detto mia sorella. "Ci ho investito troppo", ho detto oggi ad una mia amica. Di quali relazioni interpersonali io stessi parlando, e in quale momento, poco importa. Mi fa appena un po' ridere come un termine economico, e dai toni così pragmatici, potesse trovare spazio in un'argomentazione del genere. … Leggi tutto In poche parole, ci hai investito troppo

La Corte dei Miracoli che non superano il quarto d’ora

Non nella bellezza di carta, né in angoli oscuri di vicoli abbandonati. Ci troverete ovunque. Nella folla brulicante di passanti, di astanti, di cocktail annacquati nei bicchieri di plastica e sigarette ciccate a terra. Non ci nascondiamo, ma non ci vedete. Non sempre profileriamo d'iniziativa nel bere fino a scoppiare, o in una botta momentanea. … Leggi tutto La Corte dei Miracoli che non superano il quarto d’ora

IL CLUB DEL DUBBIO – #2 – “Dalla” è solo un cantante, o anche un consiglio?

L'ho letta tante volte, questa frase. Era stampata sulle magliette nei banchetti di souvenir, insieme a "Una donna senza prosciutti - oppure - un uomo senza panza, è come un cielo senza stelle". Era una di quelle magliette da ridere, alla stregua di "Mia zia/sorella/mamma è stata (qui) e mi ha comprato questa T-shirt". Mi … Leggi tutto IL CLUB DEL DUBBIO – #2 – “Dalla” è solo un cantante, o anche un consiglio?

Gira tutto troppo forte, fatemi scendere

C'è una parola che è ritornata molto spesso in questi giorni, qui da me. Nel mio piccolo mondo cartonato emozionale. La parola del giorno la sveliamo subito: umiltà. Quello che scrivo oggi sarà più introspettivo di quanto mi possa piacere. A dispetto del fatto che io abbia un blog, non sono esattamente una maestra dell'esposizione … Leggi tutto Gira tutto troppo forte, fatemi scendere