Stavamo parlando di scoregge e amore

Stavamo parlando di quello, una sera su un balcone. Io e molti ragazzi incontrati per la prima volta in vita mia.
Un ragazzo, come si dice, teneva banco. Parlava di come certe cose in una relazione possano sembrare inaccettabili, e di come qualcun altro le ritenga superflue.
deco1
Forse, anche se non ci piace ammetterlo, siamo molto più narcisisti di quanto pensiamo.
Il nostro livello d’intolleranza ha vita propria.
Ci sono cose che non riusciamo a sopportare: e questo è peccato mortale.
Pare che, come tutti i telefilm insegnano, noi dovremmo sopportare tutto. Tutte quelle cose che non ci piacciono, pur di stare insieme.
Grandi sorrisoni che si aprono, in una tiepida mattina di primavera.
Anche quando sono talmente abituato/a a vivere con te che arriva a starmi sui coglioni persino il tuo modo di sbucciare una mela.
Tutto, pur di stare insieme. Purché non si veda mai chi siamo, quando ci svegliamo con due fessure al posto degli occhi e la tuta più antisesso della storia come pigiama.
Quando non abbiamo voglia di parlare, semplicemente perché abbiamo sonno. E soprattutto perché non c’è nulla da dire.
C’è solo da fare silenzio, e ascoltare l’altro che si muove per la stanza.
deco2
Il ragazzo, in tutto ciò, continua a tenere banco. L’argomento si fa più specifico, ora si parla dell’accettare o meno le scoregge in un rapporto.
No, non sto scherzando. E guardate che, a pensarci è una cosa molto seria. Chi lo accetta, e chi no?
La cosa è seria, ve lo giuro. Pensate a come reagireste.
Ora, non stiamo parlando di gente che lo fa scenicamente. Come se fosse un gesto di rivolta contro il sistema .. ma quale rivolta, e quale sistema?!
Parliamo di quando capita, così. A caso.
Perché sì: può capitare.
Immagino sia una triste realtà da accettare, ma anche le donne lo fanno.
Siate forti e coraggiosi, di fronte a questo grande e inspiegabile mistero della biologia umana.
La verità io non la so, una risposta non ce l’ho. Per quanto mi riguarda, se vedete in giro la mia tolleranza potete dirle che mi trova sempre qua.
Di base, chi accetta e chi no, se si sta insieme ancora un motivo ci sarà.
Se sai che le scoregge lo sconvolgono così tanto, e nonostante sia successo lui è ancora lì, un motivo ci sarà. Allora i suoi schizzi lasciati sul water saranno sopportabili.
E a quel punto vi sopporterete, ancora e ancora, per tante altre cose, minuscole ed enormi. Nel migliore dei casi riderete, di tutto e tutti.
Vi farete beffe di quella parte di umanità che non vi appartiene, e che entrambi deciderete insieme di non sopportare, così da essere finalmente d’accordo su qualcosa.
deco1
Insomma, dopo batti e ribatti sulla quotidianità e sull’amore che si accetta oltre ogni confine, ecco che arriva qualcuno.
“Di cosa parliamo?”
“No niente, stavamo parlando di scoregge e amore.”
E vabé… mi ha fatto troppo ridere.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...